sabato 29 ottobre 2011

Let's meet and chat!

Finally!
ok let's admit it.. you have been asking me this thing for ages :P I know..blame on me, but I always have had great and honest excuses to avoid organizing any day with you. Swear!
Was I too busy?
Was I too far?
Was I too afraid?
probably a mix of them all.
Afraid seems a weird word doesn't it ? Obviously I'm not afraid of you personally but of what organizing these days can imply. A great change in my life and sooner or later , when I'll have most of the puzzle's pieces in my hands (when it will be even too late to look back and try to escape actually :D ) you'll understand.

I have always my skype contact open you know it (little secret , if you dont' see the busy sign in red it means that probably I'm online though I'm invisible and now that I've told you this I'm wondering why I should put an invisible sign anymore..bah)
Contact me for any doubt you may have on destination weddings, infos on my work ..just about everything you wish to ask for your wedding , believe me , without any commitment.

But..yes I'll be here soon

the biggest news is that finally I've organized the much requested days in London just for you :)!
Yes you got it right..I'll be in London at complete disposal of you lovely couples from 15th till 19th Decembre 2011.
I've already have a pretty busy day on the 16th which is Friday from what I remember with lots of you (thank you so much ) , but if it's your only day available just let me know we will find a way to meet.
Contact me for infos

Oh I know...only 4 days :P I know few days arghh...but I'll be back soon again ;)




giovedì 27 ottobre 2011

Le "horrible" foto

Mi sono rilassata qualche giorno anche se pur lavorando già per la prossima stagione e devo dire che ora mi sento decisamente meglio, sono riuscita anche a fare il cambio dell'armadio che mi stava spaventando dalla pochissima (ho detto pochissima?..diciamo nulla ..) voglia di farlo.
Ho già nuovi progetti per il prossimo anno con coppie veramente sempre diverse e interessanti e alcune mi stanno proprio intrigando con richieste che se riesco ad esaudire daranno un bel colpo d'occhio ai loro matrimoni.

Ma passiamo all'ultimo , in senso di calendario, matrimonio fatto.
Beh che dire il Four Seasons è sempre il Four Seasons.
E io sono sempre io.
Già..sono riuscita a far perdere la testa anche ad una delle organizzazioni più precise che esistano a livello eventi. Chiedo perdono, sono troppo fiscale e troppo..."troppa", sono una presenza che non passa inosservata diciamo ne per mole ne' per carattere.
Ringrazio event manager Elisa che è troppo carina e mi ha aiutato molto ad integrarmi, Emanuele maitrè che mi ha sopportato (anche se l'ho visto sbirciare ad un certo punto il suo contratto per vedere se era prevista la clausola "sfruttamento da parte di Magnoliawp"..lo so ti ho visto) e supportato. Al corposissimo staff presente anche se il matrimonio è stato molto intimo.
Grazie alla mia coppia Regan e Josh che sono stati meravigliosi e affettuosi con me e grazie a loro per avermi presentato una videografa californiana meravigliosa e superdolce miss. Julie di Elysium production con la quale lavorerò spero presto insieme per altri progetti.
Poi?..ah grazie al tempo.
C'è stato un solo giorno di pioggia la scorsa settimana e qual'era? Giovedì ovvio :D..ma ce ne siamo fregati tutti quanti perchè è stato tutto meraviglioso.

Guardate ho una grande carriera davanti come wedding planner (sì modestia tsè.. scherzo comunque) , ma non mi venite mai a chiedere di fare delle foto perchè tra che non sono per niente attrezzata e quindi mi arrangio con il mio fido iphone (pure vecchio) e tra che per carità sono proprio negata... insomma tra le foto e me non corre buon sangue quando la fotografa provo ad essere io. (Ma anche quando sono dall'altra parte dell'obbiettivo..). Giuro stanno arrivando le foto ufficiali!


Cerimonia simbolica nella sala della Gheradesca (brividi ) con tema autunnale visti colori molto caldi che la sposa ha scelto : rosso della passatoia, foglie autunnali per il corridoio, petali arancio di rose Naranga (meravigliose) per una incredibile gigantesca lettera B che è l'iniziale del cognome degli sposi..arancio intenso e più leggero per le rose e calle della decorazione dei tavoli.
E candelabri e candele..tante candele.


Cena con atmosfera quasi da principessa sissi (vogliamo esagerare anche meglio di sissi tsè), ospiti allegri e di grande gentilezza.


Che poi io ho approfittato (solo un pochino giuro) per mangiare il tiramisù del ristorante del Four Seasons..roba da paradiso terrestre, pure i dadini di gelatina di mandorle sopra...ok quello prendiamolo come ciliegina sulla torta della serata.

Un servizio impeccabile e tanta classe
E sentire il Four Seasons che mi fa' i complimenti per l'organizzazione non ha prezzo , nemmeno la più dorata mastercard può ripagare tale prezzo.

Ah..:P grazie alla mia sposa che mi ha lasciato per un po' la sua pochette di Jimmy Choo con i brillantini durante la serata , tesoro anche se la stavo solo tenendo per te ho avuto un brivido grande quasi da sana commozione femminile..ohhh quanto adoro Jimmy Choo.
Però l'ha rivoluta indietro uff.

venerdì 21 ottobre 2011

Una giornata speciale

Mi sento come se fosse passato un tir sopra di me (avanti e indietro per gradire anche svariate volte). Mi fanno male le gambe, i piedi e le spalle.
No..non sono andata in guerra. Sono solo reduce dal matrimonio di ieri.
Però...che matrimonio!

Foto schifosa (aspetto mio fido fotografo che è un filino meglio di me..giusto un filino ;) ), ma il contenuto sfiorante la perfezione eccome se me ne ha date di soddisfazioni.

Piccola preview...


Faccio girare la testa alle mie nuove allieve di domani al seminario (porelle) e torno prima che posso a raccontare.

Esiste l'ottavo cielo?

martedì 18 ottobre 2011

Prove tecniche

Inizio a credere che le mezze stagioni ci siano eccome o che siano tornate di gran moda ultimamente. Frescuccio la mattina, calduccio di giorno e piacevole la sera..bah. Io vesto a cipolla con i colori di una castagna , mi sparo litri di spremute di arance e limoni per inglobare più vitamine possibili , mangio kiwi e inzio la goduriosa stagione delle zuppe calde , minestroni , cavoli vari ecc.ecc.. insomma welcome back autunno!
E pensare che ancora non c'è una foglia morta per terra.

Sono in fase di preparazione di un matrimonio per Giovedì e quindi vado e vengo (vado molto e torno poco a dire il vero) in questi giorni. Spero di poter fare delle belle foto perchè data la location e dato lo staff impiegato sono già molto emozionata all'idea di poter vedere il risultato di tutto. Matrimonio intimo ma..vedrete.
E incrociamo le dita per il tempo.

Sono anche abbastanza distesa e rilassata in questo periodo anche perchè dopo questo matrimonio mi concederò un attimo di relax visto che a Novembre non ho nessun evento a cui star dietro, a meno che non me ne escano di last minute come in altre occasioni :P. Prossimo evento ufficiale e anche abbastanza impegnativo a metà Dicembre.
Non che da qui ad allora io mi metta in vacanza figuriamoci, devo preparare tutti gli eventi del prossimo anno, però fermarmi un po' dal salire su auto e treni , alzarmi magari a ore decenti e forse sistemare una volta per tutte questo ufficio ..non sarebbe male.

Ma visto che alla fin fine stare ferma non mi riesce molto, ovviamente le trovo di sotto terra per tenermi occupata nei modi più disparati (ti pare..la pila di panni da stirare ringrazia per non essere nella lista delle precedenze..) . E allora sotto richiesta della mia simpaticissima sposa di Dicembre..ecco una piccola prova di stile allestimento per il suo matrimonio moderno chic.
Nota: la composizione sulla vostra destra è per una zona di accoglienza ospiti che la sposa ha voluto espressamente diversa dallo stile del resto , stessi fiori ma forme diverse. Molte candele (vabbè io ne ho messe poche) e un po' glitter per illuminare visto che la cerimonia sarà di sera...

ovviamente è tutto su un tavolo per questione di spazio , ma al matrimonio avrà tutto molto più senso ;) nelle varie dislocazioni previste

La sposa è molto contenta, io lo sono anche di più...direi che posso tornare a fare di tutto tranne che stirare no?

venerdì 14 ottobre 2011

From Tuscany to the lake with love

Como lake view from Villa Cipressi

When a couple calls asking me to plan a wedding somewhere in Italy which is not my city or region, I always feel slightly excited.
Planning an event, small or huge , expencive or cheap , rustic or elegant (that doesn't make any difference to the organization itself) makes me feel alive ..I always feel it's time to show what I'm able to do.
I sharp my nails indeed.
As yes, it's not easy to plan a wedding when a couple lives somewhere in the world (probably even far away from me ;) ) , I live in Tuscany and the wedding is held in a completely different spot of Italy from where I live.
Ok let's face it , this situation can worry more than one couple and it's understandable.

I've been contacted more than one year ago from a lovely american lady named Meeta. She has indians origins but she is probably the most trendsetter newyorker I've ever known. Young ,vibrant, joyfull , very strong and sexy omg (and with the widest musical tastes I've ever heard! how do you know Ace of Base? lol you are too young..or I am too old ok).
I'd like to tell you about her (and her fiancè) story with me to show how satisfying the type of organization I've described you before , can be.

At first they wished to get married in Tuscany with a civil ceremony and we've worked for a brief period on that idea untill a happy day (can you hear the sarcasm?) she told me that things had changed and they were interested in a different venue. In a different region.
I discovered that , despite having been on Como Lake for several weddings before , the venue they suggested , that gem of a venue , was completely a surprise to me. Not only I didn't know it but I realised that it is probably the most famoust venue for weddings on that part of the lake. Where I had my head?

Since that happy day (now without any sarcasm swear) I had the most exceptional wedding planning experience on Como lake.

The venue Villa Cipressi is amazing and when I say amazing I really mean it. The staff helpfull.
Varenna ,the little village of this venue, is a gem embedded between mountains and lake
The weather has been lovely and warm (that's strange for real for being October)

And I worked with a sweet bride so organised and motivated. Thanks to her this wedding has been a lovely intimate event full of joy and full of little cute details we worked on together and some she worked out herself.

amazing colours for the wedding

How could we did all this? trusting each other basically and having high expectiations on this wedding , both me and the bride.
We worked really hard. She woke up several times at 6 am just to stay with me at the phone when for me was lunch time (thanks dear), she studied a lot the design with me and had faith in me. I asked to the most amazing suppliers to come with me, some from Florence some from the surroundings .
I followed everyone carefully (pedantic? boring?
asphyxiating? yes my suppliers I know I've been all these ok ..)

bride's mum ..how fantastic you were!

Thanks also to Yamini the lovely bride's mum. We talked few times at the phone and helped us a lot . And omg you looked amazing! ;)

And this is the result.
A stunning result.
Ok just a little preview..I'll put the official photos on gallery soon

petals cones and wedding program
my model bride!
ok..she even more sexy from behind ;)

a little preview of the decorations...

I'm an happy really really really happy wp.


(at least untill my bride will come out with compromising photos of me and her dancing together..ohh )


martedì 11 ottobre 2011

Telegramma veloce

Tornata. Stop.
Sonno. Stop.
E anche un filino di mal di testa. ...uff.
Presi 6 treni in 3 giorni. Stop.

Ora dormo un po' ..ma non riesco a non essere emozionata nell'attesa di farvi vedere il bel matrimonio sul Lago di Como di ieri.

Preview?


venerdì 7 ottobre 2011

Di nuovo in treno

Già. Parto di nuovo. No, non mi tolgo dai piedi (uff) vado qui



faccio sposare un coppia americana di origini indiane sulla terrazza affacciata sul Lago di Como , con gita in barca e cena a lume di candela..e torno.

Mi raccomando lascio tutto in mano vostra.



giovedì 6 ottobre 2011

Destiny

About 2 years and a half ago, more or less, I gave up writing this blog in two languages 'cause I found it quite frustrating and time waisting, but then I was a fool.
I've thought about being back here in english for a while now and have decided to completely change the way I , wrongly, considered the chance of a bilingual blog. So I'm officially back, but with the difference that I won't translate all my posts in both languages but just have actually two blogs in one. Weird experiment indeed.
But I'm thrilled and sooner or later the reasons will be clear to all of you.

Good part of my readers , or silent readers, are comfortly opening this page from their offices, homes and starbucks around the world and a really vast majority among them are britons and americans. As I know the mess that can be translating a blog page with babelfish or similars ;), this is my decision. Now you can relax.

I have to thank you for all the loving support you are giving me , I receive so many emails and messages from many of you and this fills my heart with joy and love. Thanks also for believing in me , for those of you who have worked and are working with me for their weddings, I know it's hard to rely on someone you have never seen but a deep feeling is the foundation of every businesship I have with you. If you believe in destiny like I do, you'd believe that for every couple there is the perfect wp. And for every wp there is a great couple to wait for her. Thank you so much.

Thanks to whom waisted precious time in their lives to write references letters for my future collaborations and projects.
Thanks to whom had faith in me.
Thanks to whom gave me chances.
Thanks to you I have grown up.

I've decided few days ago to be back in english and I was waiting for the right moment to get back. I realised this morning I was trying to find a perfect moment that can never come if you are looking for it.
So then again I have been a fool.
Today I have switched on tv and the devastating news of SJ death hit me like a stone.
Since this morning I'm continuously watching again and again his famous speech at Stanford University and keep telling myself "This is it. This is what the real meaning of word Destiny is".
Having someone , never met in your entire life, a public person, who ,through less then 15 minutes of video , explains you directly (as if he was really talking to you), how miserable you can be in life if you don't really follow your heart, hurts.
Hurts a lot.

You were right Steve. Waiting for something to come won't change even a bit of your life.
You just have to stand up and go and looking for it.
Do I really want to live in the shadow? Do I really want to live a life which is not entirely mine?
No. I've understood this morning that I had been a fool years back to refuse and stay away from something I have in my blood just for the sake of trying to make everyone happy...except me. I was..I truely had been happy somehow all these last years, I swear. I'm proud of myself for had taken unpopoular decsions, but I've just realised that the final steps have to be taken now.

Life is too short to wait for happiness to come.
But I swear to God Steve that I would pay to have the inexistent second part of that video , to have you explaining me how not to be so afraid of my destiny which is waiting for a foolish me arond the corner.

Things happened in my past teached me so many things, but I needed that slam on my face. Thank you.

I'm hungry and I think I'm foolish enough.
Now it's about time to be happy.

mercoledì 5 ottobre 2011

Le mille vite di una wedding planner

Fate anche 1.001 tanto non esageriamo per niente.

Prima di tutto vi aggiorno che sono successe tante cose in questi ultimi giorni e ci sono tante cose in pentola che bollono in pentola ampliamente da tempo , ancora sono un pochino acerbe per parlarne, ma presto presto presto vi racconterò dei miei lunghi silenzi e soprattutto di cosa combino durante i miei lunghi silenzi.

A parte questa curiosità che sono abbastanza cattiva :D da farvi montare...volevo chiarire un pochino di cosine sul ruolo di una wedding planner il giorno del matrimonio.

Ci sono tante me quel giorno. Ci sono io Silvia che comunque nonostante il lavoro ormai organizzato sto' comunque sul chi va la' per ogni evenienza e mi emoziono (a volte non poco) perchè alcune coppie diventano come fratello e sorella per me, quindi mi devo sorbire anche la parte emotiva che mi riempie molto quel giorno.
Poi c'è Magnolia che ha il compito di fare Magnolia e questo vuole dire milioni di cose... sul serio.
Ho avuto modo di parlare del coordinamento del giorno del matrimonio con tante coppie e con tante persone anche al di fuori del mondo del matrimonio , per lo più curiosi del "cosa farai mai quel giorno? oltre a mangiare e bere?" (e ce ne sono vi posso giurare di persone che pensano questo eccome..anche tra le coppie ahimè). Bene, come sempre nel mio piccolo blog e nella mia piccola blogsfera magnolosa , la mia piccola opinione ora la voglio tirare fuori.

Sto' cercando da giorni una formula valida e semplice per spiegare bene ed essere il più chiara possibile e tra mille idee e discorsi ,anche di lunghezza manzoniana , ho poi optato per l'idea della famosa lista della lavandaia (che poi non si capisce molto perchè questa lavandaia debba sempre fare la lista..comunque ).
E oltre alla lista ho il piacere di fare una lista al negativo..o meglio dire vorrei sfatare qualche mito che mi sembra si sia creato in modo abbastanza equivoco.
E parlo anche alla future e aspiranti wp (ahh a proposito! grazie per le iscrizioni ai seminari..ancora aperte oltretutto :) )..e soprattutto purtroppo (dico purtroppo) alle wedding planner che sono agli inizi ma che non si vogliono considerare delle "aspiranti" wp ma proprio wp. Lo so..questo è un mercato duro e in un periodo economico mondiale assolutamente bislacco, per usare termini di nonna papera e non essere più volgari (via sono una signora), è sempre difficile etichettarsi "aspirante" perchè in Italia ha il pessimo sinonimo di "niente futuro" a volte, ma oggi che questo lavoro è più conosciuto e le agenzie in giro sono proliferate a dismisura come funghi.. io un passetto di "aspirante" lo farei perchè è necessario oggi più che mai credetemi.

Quindi...avere una wedding planner che coordina quel giorno è:

1- la wedding planner non arriva al momento dell'inizio della cerimonia per seguire con occhi emozionati il frutto del suo duro lavoro. La media delle mie "alzatacce" i giorni del matrimonio sono le 5.30 del mattino (a seconda anche della distanza del posto o se sono sul "campo"). Sono vestita in tuta o jeans , insomma cose ultra comode perchè la mia giornata so' che durerà molto ma veramente molto. Per me quelle 24 ore (o poco meno) valgono 60 in termini di impegno. A seconda dell'orario e del luogo della cerimonia e del tipo di allestimento io verifico che tutti i fornitori sia già all'opera e non posso fare questo al telefono, ma andando di persona a controllare che tutti siano ai loro posti, che tutto sia predisposto come programmato che sia. Faccio la spola spesso tra location, chiesa, comune e hotel o casa degli sposi per controllare tutto.

2- la wedding planner non fa un lavoro sedentario...mai, ma in particolar modo quel giorno si deve dimenticare di essere fissa in un posto. Vi racconto questo perchè sapete bene il mio passato di attacchi di panico e potete immaginare (soprattutto ahimè chi soffre sa' fin troppo bene) che pena sia per chi è afflitto da questo male oscuro , guidare. E in special modo guidare da soli. Questo lavoro mi ha salvato la vita, non è solo la mia passione più completa e disarmante, ma è ed è stato la mia ancora per guarire. O affondavo nelle crisi di guidare...o facevo la wedding planner.
Ok ho scelto la wedding planner.
Consiglio: patente alla mano, niente paura di fare anche lunghi tragitti da soli (non potete lavorare solo nei 5 km attorno a voi ) e indipendenza alle stelle. E' difficile trovare il vero senso della parola "indipendente" ma se c'è un lavoro che ve lo insegnerà è questo e giuro che arrivare a capirne il vero senso vi darà un brivido di "possibilità" nella vita che non avete mai neanche preso in considerazione.

3- avere tutto sotto controllo è un'arte. avere tutto sottocontrollo ed risultare perfino "simpatiche" è un grande successo e non è facile. Fare il leader è un'arte che dovrete imparare perchè quel giorno tutto graviterà attorno a voi (se lo staff è intelligente e segue le direttive..e questo capitolo andrà toccato a parte dopo). Decidere , anche con responsabilità , magari con poco tempo davanti e con mille opionioni contrarie , cosa fare e come farle e quando farlo..è un macigno che deve essere portato con eleganza e sorridendo. Il passaparola del buon lavoro non viene solo dalle mie coppie, ma anche dal rispetto che i fornitori portano nei miei confronti. Quindi..no la wedding planner non sta' da una parte a guardare che gli altri facciano il loro lavoro.

4- mito da sfatare è che la wedding planner faccia tutto personalmente / manualmente. Certamente la manualità è una dote unica e importante per chiunque ed averla non guasta nell'essere wp. Ma non è richiesto che quel giorno sia la wp a creare, fare o manipolare. Ci sono i vari fornitori che pensano in base al loro lavoro a preoccuparsi di tutto.
C'è confusione tra aiutare e saper fare. Chi sa' fare è anche perchè ha fatto dei corsi e appofondimenti per fare, aiutare lo sanno fare tutti. Alcune volte creo..altre volte (spesso) aiuto, ma sostanzialmente controllo.

porto , cammino e devo pure essere fotogenica ...mi state chiedendo troppo decisamente

5-in visione di quanto sopra mi viene molto naturale parlare della differenza tra leader attivo e passivo. Io sono attivo, controllo e non mi metto a "fare" cose che non sono neanche nei miei compiti perchè c'è qualcuno più competente di me per fare, ma non ho mai trovato giusto il non attivarmi per rendere le cose più facili agli altri professionisti. Pulisco, spazzo, prendo acqua, metto acqua, sposto, muovo, trasloco, scarico, carico, lego, vesto, lavo, parlo e soprattutto ascolto perchè chiunque parli ha una verità da dire. Niente , secondo me da bravo leader, è troppo umile come lavoro. Anche raccattare una foglia morta può portarvi all'evento perfetto e arrivare ad un evento perfetto fa' di me un bravo wp.
sistemare, curare e chiedere al vento di fermarsi (ho cercato il pulsante per fermarlo ma niente ..mi è toccato continuare a raccattare roba da terra )

6- il dono dell'ubiquità l'avevo richiesto sul catalogo "la perfetta wedding planner de noialtri" ma purtroppo non ho accumulato abbastanza punti premio per riceverlo. E' richeisto di stare in più posti nello stesso momento.
E non so come, ma lo faccio. Non mi chiedete come.

no..non sono stata io a fare del male al prete se vi state domandando del cerotto..è forse il più bravo prete che abbia mai conosciuto. Come abbia fatto a essere lì ad applaudire e dopo due secondi aprire la porta infondo alla chiesa..non ancora non mi è stato spiegato

7- A chi mi ha mai chiesto (a volte ho già scritto su questo) tra le coppie come vesto: una divisa molto formale, neutra, comoda e che mi individui come persona che lavora e non un ospite. Io non sono un ospite e non devo essere confusa con loro ,ma essere facilmente individuabile da tutti.

8- io lavoro per la coppia, ma il giorno del matrimonio i miei clienti sono tutti. Chiunque abbia qualsiasi necessità , bisogno o problema può rivolgersi a me. Questo aumenta le responsabilità.

9- Contare i tempi e le pause sembra un lavoro che non esiste, invece è di fondamentale importanza. Sapere che lo chef ha dieci minuti per cuocere il riso e non 20 può fare la differenza tra una cena buona e una cena fantastica. Io non faccio la wedding planner che cura solo il suo piccolo orto, ma mi prendo cura che tutto sia puntuale. Ci sono aspetti veramente sorprendenti da capire su come si articola un ricevimento e ci vuole tempo ed esperienza per avere la giusta parte del coltello nelle proprie mani.

10- (ormai vi ho fatto il decalogo) Tutto questo è per il mio impegno e lavoro il giorno del matrimonio, ma questo non mi distoglierebbe mai dal sincero affetto e enorme gioia che ho imparato a non nascondere. Prendo mani, abbraccio, sorrido, sfioro, guardo, ammiro. Perchè penso che quel giorno il reale completamento del mio lavoro sia capire che quel capitolo si chiude in qualche modo per me , ma per loro è l'inizio di un futuro e sapere che quell'inizio l'ho vissuto me lo porterò dentro per il resto della mia vita.

primo potrebbe sembrare che sono seduta su qualcosa ma no..ero semplicemente accovacciata con tanto di crampi e in quel momento tra tutte le cose che dovevo fare..ho sentito che quella di stare lì era esattamente quello di qui avevano bisogno loro due. Anche fermarsi può diventare un'arte

Insomma è un mondo a parte rispetto a tutto quello che ho fatto per organizzare un matrimonio, quel giorno è davvero una cosa a parte. Duro e faticoso anche a livello fisico...ma è il mio mondo e lo adoro.
Se una coppia legge questa lista potrebbe avere dubbi su quanto possa "servire" , passatemi il termine, un professionista che coordini tutto ? Ho paura comunque di sì,vuoi le tradizioni, vuoi ancora il buio più nero sul mio tipo di lavoro, vuoi la naturale diffidenza che questa benedetta crisi sta insinuando dentro di tutti (e se parlo di firenze ci voglio mettere anche la naturale polemica che trasuda questa città), vuoi che gli italiani sono un popolo di " arrangioni", vuoi che non ci sono abbastanza coppie che accettano di avere un semplice colloquio informativo con una wp. Io mi rivolgo alle coppie, anche se non avete intenzione di avere un wp, vi consiglio di perderle (che poi non sono mai perse) 2 ore per parlare e approfondire, non c'è mai niente di impegnativo ma la vostra conoscenza farà la forza delle future generazioni.

Silvia- Manzoni : 1-0