giovedì 26 gennaio 2012

English lesson n. 1 da "Il famoso caso di una silviamagnolia a Londra"

via coxandcox.co.uk

O come meglio scriverebbe mio marito "inglisc lesson namber uan" ovviamente. Ricordatemi di non dettare mai più niente in inglese a lui. Non posso essere così coraggiosa da rileggere.

Allora...allora. Cosa ci raccontiamo oggi? Beh ..direi che possiamo iniziare con gli aggiornamenti del "il famoso caso di una silviamagnolia a Londra". Che ne dite?

Notizie ufficiali (decise da me e quindi più ufficiali di così non posso).

Partenza dal 24 Marzo al 31 Marzo 2012 per cercare casa.
Partenza (definitiva) il 10 Aprile

Mi sto' già ansiolizzando, ma è un bel frizzore che mi da' la scossa. Esserci costretti a fare il biglietto ci ha dato la tranquillità di aver preso una decisione seria e definitiva, finchè ci domandavamo "ma quando , ma quando?" si poteva continuare all'infinito a farsi domande e a rimanere incollati alle proprie sedie.

Detto questo..cosa faccio ora? Beh me lo sono domandata per molto tempo. Ci sono mille cose da organizzare, da sistemare, da controllare, da annullare e disdire, mille cose da valutare.
Mi sono organizzata.

Bene partiamo dal presupposto che non siamo due ragazzini (aiutooo, iniziare a farsi dare il posto sull'autobus mi ha fatto crollare in un abisso di vecchietudine) e che viviamo insieme da molti anni ormai.
Non siamo quindi nella situazione psicologica, per quanto sarebbe economicamente più leggera, di prendere una stanza in un appartamento in condivisione; ne abbiamo parlato molto (ohh aspettate ho usato un punto e virgola! accidenti roba rara di questi tempi) e ci siamo detti che , potendo avere un minimo di respiro economico , per preservare la serenità familiare , sarebbe stato meglio un appartamento da soli.
Magari un buco, perchè ci possiamo permettere solo quello , ma da soli.

Quindi mi sto' guardando un po' di scelte, ma fino a che non sarò lì non posso decidere niente, e via una cosa ferma.

Poi c'è la tana che devo lasciare, i mobili (qualcuno ha bisogno di mobili anzi?) , l'auto, le bollette, il trasloco di almeno i nostri abiti (perchè non posso rinnovare tutto il guardaroba no? ahah) ...insomma ne ho di cosette.

Poi i mille soliti progetti che affollano la mia mente e che ora sto' imparando a chiarire e a mettere in ordine serio.
Chissà che questo anno non sia solo un cambiamento di nazione, ma anche di svolte più importanti.


Ma voi ci sarete veroooo? :P io promesso faccio foto, video e post di tutto quello che trovo e che mi circonda, delle difficoltà e soddisfazioni.
Ho iniziato con voi e vado avanti con voi.







sabato 21 gennaio 2012

Tutto è possibile

Sto passando da una larghezza di font all'altro nella speranza di trovare quella via di mezzo che non esiste , tra il mini piccolo e il "da ciecati". Mi dispiace, scusate sto' facendo venire il mal di testa anche a me figuriamoci :P.
Ritorno al piccolo perchè sta cosa da ciecati mi pareva proprio da blog demente e visto che non vorrei far proprio intendere subito al primo sguardo lo spessore non culturale dei miei post ai mal capitati ad una prima visita..meglio tornare ad una taglia di carattere più serio.
Continuo a cercare qualcuno che mi aiuti nel futuro a rivedere molte cose nel layout del blog, non demordo anche perchè come vi ho sempre detto, io sono proprio una bestia in queste cose. Ma dovrò imparare le basi prima o poi.

Prendo due righe del post di oggi per ringraziare tutti quelli che si sono iscritti allo shop online e che hanno comprato , siete in tantissimi e la tana si sta' anche abbastanza velocemente svuotando. Grazie grazie mi avete dato dei segnali di affetto meravigliosi e poi mi sto' divertendo come una pazza a seguirvi nelle acrobazie dei vostri acquisti.
"Questo shop mette ansia" o "fare aquisti qui è come essere di sabato pomeriggio al supermercato" sono solo due delle perle che mi sono state dette negli ultimi giorni da mie ex allieve che stavano cercando di comprare delle cose e si sono viste letteralmente soffiare le cose dal carrello. Ahahahha....erhm no scusate non dovrei ridere, il problema principale è dovuto dal programma di ecommerce che sto' usando (che come molte altre piattaforme ecommerce) permettono l'acquisto di cose che sono state già messe nel carrello da altri.
Via dovete fare veloci quando vi decidete altrimenti vi ritrovate senza latte e uova nel carrello :D.

Detto questo..passiamo alla lezioncina di cui parlavo sulla mia pagina di Fb.
Lezioncina non volevo neanche dirlo, mi sembra così tanto da maestrina stronza (che non sono nooo? no rispondo io) e parto con il confidarvi una cosa.
Da quando ho preso la decisione di chiudere l'agenzia, ho avuto sì i miei momenti di sconforto e di delusione che comunque non moriranno così facilmente dentro di me, ma ho aperto la mia mente a tutte le possibilità che mi si sono allineate davanti e ora non faccio che sorridere e mi sento decisamente positiva e con energie da vendere. Bello, che bella sensazione. E ora che sono libera , così per dire, da vincoli professionali e di etichetta formale, come vi avevo anticipato ...ora arriva proprio il bello.
Perchè da ora in poi vorrei proprio fare chiarezza su molte cose inerenti sia alla professione di wp (per quello che ovviamente mi compete senza prosopopee e senza tirarmela credetemi, ma solo dall'esperienza maturata ) che del mondo in generale del wedding. Quindi "lezioncine" molto interessanti spero sia per gli operatori che per gli sposi.
Via con le danze.

Partiamo da una cosa di cui in realtà ho parlato in modo forse neanche troppo approfondito anche in altri post precedenti: rapporto sogno - realtà.
E sì...ragazzi sto' proprio parlando del rapporto tra quello che molto giustamente una coppia ha in mente per il proprio matrimonio con la realtà dei costi e non di meno delle fattibilità , perchè la verità è che sì...tutto è possibile, ma anche al possibile esiste un limite. Sembra un controsenso ma ora vi spiego.

E cosa meglio che un esempio pratico può darmi l'occasione per spiegare meglio la lezioncina di oggi?
Ecco...alcune foto deliziose prese dal sito meravigloso di Elizabethanndesigns.com , fonte di ispirazione di tutti noi.
Iniziamo da uno scenario chiarmente creato per una sessione fotografica , ma che spesso (come stile tematico) ritroviamo in molti blog americani e varie riviste. Lo stile country vintage chic ...oooohhh e che è! non ci bastava lo stile country o vintage , no! più che passa il tempo e più che il mercato wedding si espande e più che creiamo (e mi ci metto anche io come operatore) delle complesse descrizioni di stile.
Insomma..guardate sotto e capirete.
Bello vero? Già



Le coppie italiane non sono ancora così fanatiche del mondo wedding su internet o almeno la percentuale di future sposine che si avvicinano ad un wedding planner con tutto un mondo di idee già costruito, fatto di foto e spunti presi da vari blog, non è altissima. Ma continuano a crescere in modo esponenziale e comunque sia anche chi non è affascinato da style me pretty o altro, ha comunque una sua personale e complessa visione di cosa vuole.
E qui primo appunto a tutte le colleghe che stanno iniziando adesso e che spesso mi tempestano di email su questo argomento...non è vero che esistono coppie senza idee, esistono coppie con idee inconsciamente formate. Sta a voi e alla vostra bravura di professionista portare fuori quelle idee. Ma di questo parleremo in un altro momento.

Ecco nella mia personale esperienza, le spose che seguono molto i blog sono forse in bilico tra l'essere le migliori e le peggiori clienti possibili.
Le migliori perchè hanno delle idee del loro matrimonio molto innovative, danno (quando si può ragionare con un budget in mano abbastanza adeguato) modo soprattutto ad un wedding designer di creare, di studiare, insomma di fare tutto quello che appassiona di più. Allestire un matrimonio, non solo organizzarlo.
Le peggiori perchè il rovescio della medaglia è la sovra esposizione ad una mole di informazioni su internet che "ubriaca" le spose di mille idee diverse. E qui casca l'asino, perchè il sapere troppo e sapere quante cose si potrebbero fare crea solo confusione.
La stessa convizione del "troppo è confusione" l'ho sempre applicata anche sulla ricerca location. Si fanno delle ricerche mirate e si propone alla coppia un massimo di 10 locations (se si riesce ) per poterne visitare al massimo 4-5 non di più. Se il wp ha fatto bene il suo lavoro non c'è bisogno di fare di più.
E questo vale nello stesso modo per l'allestimento. Ok avere idee, ma quando sono troppe e non sono gestite da una mente professionale del settore, possono ritorcersi contro e minare la serenità e il sonno di molte spose (e di molte wp di seguito devo dire).

Oltre al problema dell'avere troppe idee...cosa possiamo dire guardando queste foto? dai mie allieve cosa avete imparato ?
Facciamo finta che una coppia sia arrivata da me e mi facciano vedere queste foto per farmi capire cosa vorrebbero. Secondo voi è solo per farmi capire lo stile e si rendono perfettamente conto di cosa e cosa NON possono fare di tutto quello che è nelle foto? uhmm..ci sono coppie molto "educate" ai costi e coppie che per molti motivi non hanno pensato a :

- bella la location così, peccato che in italia è difficile trovare una fattoria di questo stile adibita per cerimonie (oh e sto' parlando delle regioni che conosco bene come toscana e lombardia) quindi già togliete quel tavolo da quella situazione e posizionatelo mentalmente in? un agriturismo? sì anche .Una villa? uhmmm deve proprio essere di uno stile particolarmente adatto. Un castello? eh no dai. Una casa privata con un bel giardino? già molto meglio.
Imparate o mie belle allieve che i clienti non sono voi , questo non lo fanno di lavoro. Siete voi che dovete insegnare a loro a visualizzare le cose nella giusta prospettiva. Voi arrivate a questo ragionamento abbastanza velocemente, per loro è più complicato ed è normalissimo. Aiutateli a contestualizzare il loro matrimonio , tolgiendo dalla loro mente le situazioni-location in assoluto improbabili nella vostra zona

-non parliamo di quanto è bello il lampadario in legno proprio sulla tavola, come si vede di questi ultimi tempi molto spesso in questi eventi country chic. Sì peccato che , a meno che non siano già in quella posizione (cosa a volte improbabile proprio per il discorso della tipologia di location) o a meno che non si abbiano in casa dei lampadari che per caso avanzano (guarda che caso) ..tutto costa. Iniziate a togliere i brillantini da queste foto e a far capire cosa è possibile fare e cosa no, con le vostre possibilità e capacità e con il budget che avete a disposizione. Questo è il lavoro di un wedding planner , realizzare i vostri sogni...non prendere in giro. Visto che in generale il budget non permette certo di noleggiare , men che meno di comprare lampadari, è bene subito far presente che questo è un dettaglio che potrebbe non essere possibile mettere in atto. Certo magari la coppia neanche ci stava pensando al lampadario, ma dentro inconsciamente quella foto forse l'hanno trovata bella anche per quel dettaglio. Ok forse non li vogliono i lampadari , ma è bene mettere in chiaro subito. Sempre dire che tutto è possibile ma che tutto ha un costo, che sia il noleggio, che sia l'acquisto , vi ripeto a meno che non siano di famiglia , comunque tutto rientra nel budget.

- spesso e volentieri tipi di allestimenti soprattutto come questi, mi sono stati fatti vedere dalle coppie come esempio di matrimonio "semplice".
Io non ci vedo niente di semplice scusatemi. Ripeto fino alla nausea, io ho fatto questo lavoro per 6 anni e sto' parlando delle coppie che ho avuto io , coppie con un budget medio basso nella maggior parte dei casi. Quindi capisco che per loro il trovare un bello stile che piaccia e che sia nella loro concezione "semplice" è forse anche un modo di semplificare il lavoro di un wp, ma da wp io non posso esimermi dal dire che questo stile di semplice non ha proprio niente.
Arriva il "a meno che" anche qui aspettate.
A meno che la location non si casa vostra, a meno che non ci si accontenti (parola magica con i budget bassi) di quello che si trova a disposizione a casa e tra amici e mercatini, questo tipo di allestimento potrebbe costarvi anche più caro , sia in termini economici che di energie, rispetto ad uno standard centrotavola di fiori.
Perchè?
Perchè la tovaglia patchwork è meravigliosa, fa molto casa, nonna e cose fatte in casa, ma la vostra coppia ha a disposizione tipo...10 tovaglie patchwork anche tutte diverse? o sono da comprare . E parlo di comprare perchè ahimè qui arriva il punto del "non è possibile". Ci sono molte ditte di noleggi in giro per l'italia, ma visto che la richiesta di tovaglie patchwork è probabile che sia zero, ovviamente certi tipo di tovaglie, di piatti, di posate, di sedie o quant'altro, non sono disponibili. Quindi l'altra scelta è le compri o le cuci :D ahahha.. e in entrambi i casi la cosa costa di denaro e di tempo. Date sempre (anche voi spose) un costo al vostro tempo.
Perchè tutto quell'ammasso di vasettini, tronchetti di legno, candele, candelabri piccoli e grandi, fiori e lanternine è meraviglioso sì lo devo ammettere, mi brillano gli occhi nel guardare la foto, ma anche qui ...a meno che non abbiate tutto in casa, o a meno che non vi faccia piacere comprare tutto (e qui parla il budget) allora il costruire un allestimento di tavolo così non è economico ne' semplice.
Gli allestimenti non sono solo fatti di costo fiori, ma anche e soprattutto in questi casi, di costo materiale . E anche le candele costano un botto ...anche all'ikea! quindi attenti tutti a credere a quell'aria di "casalingo" che possono avere certi allestimenti, fate la situazione di cosa è possibile usare come materiali con conteggi dettagliati, ma basilarmente mai e poi mai pensare che organizzare un bel picnic in un prato verde è la soluzione per non spendere: meno avete come struttura e come arredi e più è complicata l'organizzazione e più costoso è il tutto.
Quindi spiegare bene alle coppie cosa è semplice e cosa no, tutto è possibile, ma tutto ha bisogno di un tempo e di un costo anche qui.

Last but not least...toh vi butto lì un inglesismo giusto per darmi una internazionalità che fa tanto figona ahahah
Come potete vedere nell'ultima foto ci sono tanti elementi carinissimi: la cassetta in legno, i centrini con il pizzo, stoffine varie e un bel vaso con quello che sembra essere una composizione "naturale e casuale" .
Sembra, ma non è.
Le composizioni di fiori e gli allestimenti floreali non sono da prendere poco seriamente. Oh mie adorate coppie parlate con il vostro wp di cosa poter fare con il vostro budget e le vostre idee, perchè c'è tanta differenza tra il prendere dei fiori dal giardino e metterli in un vaso e far fare tutto da un fiorista. Se volete fare da voi per poter risparmiare è perfetto! Ma se scegliete un fiorista per vari motivi, allora non contrattate troppo il costo di quello che fa semplicemente dicendo " ma questo avrei potuto farlo io" perchè allora lo dovevate fare voi ;). Datemi retta, lo dico perchè ci tengo tanto a voi...invece di contrattare fatevi fare più preventivi e siate aperti a variazioni e consigli di chi questo lo fa di lavoro.
Di professionisti seri e onesti è piena l'italia nonostante tutto quello che potete pensare.

Morale della lezioncina per le coppie: attenti a non farvi troppi castelli in aria prima di aver parlato con il vostro wp della fattibilità e costo della cosa, e chiedete sempre se quello che avete in mente è possibile o se può costare fatica e denaro. Non pensiate mai che un wp vi dice no ad alcune cose per pigrizia o per non capacità, forse sul serio certe scelte potrebbero portarvi a problemi di budget, quando vi affidate ad un wp, fidatevi sul serio e ne otterrete solo gioie.
Morale della lezioncina per le wp: attente a studiare bene gli stili insieme ai vostri sposi, perchè il vostro lavoro non è quello di fare l'impossibile, nessuno ve lo chiede, ma di fare il massimo con quello che è possibile avere , ottenendo la massima soddisfazione della coppia.
Questo sì che farà di voi dei wp con le contro... ehrm ehrm


mercoledì 18 gennaio 2012

Che lavoro

Non ci posso credere, sono esattamente 4 giorni di fila che lavoro senza sosta alla seconda lista...e la lista semplicemente non esiste...ahahah (solo io :p).
Ma non c'è per un motivo serio eh..non perchè mi sono persa a fare altro.

Ho fatto il bel pensiero che dopo la seconda lista e averla mandata a tutti, avrei dovuto rimettere le mani sopra a tutto , prima lista compresa, per poter mettere tutto online. E ha prevalso la praticità di fare le cose una volta sola e soprattutto forse facilito le cose anche a voi. Che non è da poco.

Quindi ho rispolverato il mio sito di shop online e l'ho adibito a questo scopo.

Annuncio ufficiale ora , squillino le trombe, suonino le campane...scampanellino tutti i citofoni...

www.magnoliaweddingplannershop.com

C'è da iscriversi al sito per completare l'acquisto, ma questo vi da' anche la tranquillità di ricevere tutte le news dello shop in anteprima e direttamente sulla vostra email.
Per il pagamento ci sono varie opzioni: bonifico bancario, ricarica Postepay, Paypal o contrassegno. ( Se ritiro nel mio studio anche contanti ). Appena confermato l'ordine vedrete le coordinate per fare il pagamento.
Vi arriverà anche una conferma ordine sulla vostra email con tutte le istruzioni di pagamento.
Però.. per chi non effettua il ritiro nel mio studio ,dovremo calcolare le spese di spedizione che non volevo mettere in modo forfettario perchè ci sono anche articoli piccoli e alcuni fragili che hanno delle tariffe particolari, non avrei fatto niente di buono.
Appena ricevete la conferma di ordine sull'email aspettate che io vi risponda con una mia email e il preventivo (e scelte se ce ne sono) delle spese di spedizione così troviamo insieme la giusta soluzione che sia anche la più economica (dato anche le spese esorbitanti delle poste italiane gasp).

Ecco qua. Eh? mica male
Perdonate solo che le foto non sono ridimensionate con cura, ma se mi mettevo a fare anche quello non finivo più ;).

Devo dare due importanti notizie :
1) purtroppo il cutter con i cuori che avevo postato l'altro giorno ..si è rotto cascando rovinosamente per terra. Ecco sono una torda lo so. Dovrei averne un altro appena lo ritrovo lo inserisco sullo shop tranquilli :). Portate pazienza...io sono sempre io non c'è niente da fare.

2)per chi aveva prenotato qualcosa dalla prima lista: visto che se non ritirate nello studio dovrete comunque aspettare la conferma delle spese di spedizione, mandatemi magari un messaggio (via email o dallo shop) che avete fatto un ordine prima. Io vi riconoscerò però nella confusione non vi fidate troppo di me ;). Così vi mando un'email non solo per le spese di spedizione , ma anche per l'aggiornamento del totale ordine.

Se c'è qualsiasi problema o non capite qualcosa nello shop , mi trovate su skype in pratica sempre oppure scrivetemi così posso correggere eventuali castronerie e chiarire a voi le cose.

Grazie grazie grazie :)


lunedì 16 gennaio 2012

Ingolfamento

E non solo di fantastico cibo da ieri sera :P (ndr cenetta cucinata dal marito che festeggiava i suoi 50 anni...auguroni mimmo ;) ).

Ieri , per evidenti motivi di festeggiamenti e goliardia varia, sono riuscita ad impegnarmi poco sulle liste e vendite, perdonatemi e sono riuscita ancora meno a rispondere a tutti i vostri messaggi e email.
Sono realmente rimasta ingolfata!

Prima di tutto mi scuso se la seconda lista ancora non è in invio , ma le richieste della prima lista, le evasioni degli ordini e in particolar modo tutta la roba che viene fuori di giorno in giorno da inserire nella seconda lista , mi rallentano a dismisura.
Uhmm..sto valutando quanto mio marito riuscirebbe ad aiutarmi sul disbrigo "pratiche" e ho scoperto che la sua velocità di scrivere anche solo una parola sul computer è pari al tempo che impiega un pradipo per arrivare dal fondo di un albero ad un suo ramo (e neanche tanto alto).
Impossibile.
Io detto "allora scrivi a Ilaria..Grazie mille per l'ordine , è tutto confermato e in prenotazione in attesa delle eventuali aggiunte dalla seconda lista....."
Lui "G....spetta dove è la r? ah ecco..R..A..Z..I.."
Io -.-
Lui "E, M.....? e dove è sparita la I? l'ho scritta ora non può essere sparita!"
Io "Ahh annamo bene..."
Licenziato

Quindi faccio tutto da sola , faccio decisamente prima. Ho reimpiegato la forza lavoro in manovalanza spicciola in casa (tipo pulizie e altro , è decisamente più bravo).
Faccio foto , elenco e catalogo e mi ritrovo cose che non mi ricordavo neanche più di avere, tipo boccettine di colori glitter e metallici e polverina glitter (favolosi per i progettini diy) e un cutter decoratore che pensavo di aver perso!





Arrivo prima che posso con l'altra lista e rispondo a tutti , non crediate che non risponda ad un vostro meraviglioso messaggio perchè non esiste, anzi ringrazio di nuovo tutti, ma proprio tutti della grande emozione che mi date e l'affetto che provate. E' reciproco.

La decisione di mantenere aperto questo blog è sempre più convincente nella mia mente anche perchè non ne posso fare a meno, è un pezzettino di mio cuore e non posso liberarmene.
Rinnoverò il look ( a tal proposito...un'anima buona che mi aiuta a rifare un look al blog dato che io sono proprio una bestia in queste cose...esiste? troppooo gentili :) ), rimmarrà lo stesso nome perchè sono una wedding planner a discapito di cosa faccio o farò e cercherò di farmi una nuova foto dai...:( non prometto niente di buono su questa cosa.

Aggiornamenti presto sull'avventura londinese...l'ansia inizia a crescere.
O è il brontosauro mangiato ieri sera? uhmmm


giovedì 12 gennaio 2012

Lista (non elettorale eh)

Visto che non ho avuto modo di parlarne sul blog prima per tanti motivi anche tecnici e forse perchè c'era altro di cui parlare , faccio l'"annunciazione" pubblica anche qui oltre che su fb.

Magnolia tana chiude , indipendentemente da quello che combinerò nel prossimo futuro, è comunque uno spazio che rendo al legittimo proprietario ad Aprile. Da qui ad allora devo...ripeto DEVO smantellare tutto perchè non mi porto certamente niente dietro.

Quindi faccio vendita promozionale di tutto quello che è presente nella tana:
- oggetti per matrimoni (tra bolle di sapone, segnaposto, petali e molto altro...)
- vasi di vetro e lanterne
- materiale per il fai da te' (carta velina, stoffe e nastri , bottoni ecc ecc) che probabilmente metterò in vendita a scatoloni stock con mercanzia varia . Chi è goloso di tutto il mondo del fai da te' ne sarà soddisfatto assicuro.

ma anche toner , stampante (non la porto dietro ) la mobilia dell'ufficio , uno stock di candele (già iniziate ma ancora da usare per molte ore ) ..cioè tutto proprio tutto ...no aspetta i libri della santa martha no ecco! :P ahahah

Volevo fare un'unica lista , ma verrebbe troppo pesante ed enorme anche da consultare. Quindi è divisa in "Materiale per matrimoni ed eventi" e "Arredi e varie"

Manderò in privato le liste fino a fine della prossima settimana (cosè? il ..boh 21? sì) poi tutto quello che rimane lo metto online sul blog.
Ma....chi si prenota ora per avere le liste avrà delle offerte interessanti (e soprattutto lo sono per le agenzia di wedding planning o shop vari) per acquisti in stock e molto altro oltre ai prezzi promozionali già applicati..quindi doppio risparmio. Da quando saranno online invece ci saranno solo i prezzi promozionali.

Quindi chi è interessato mi mandi indirizzo email o qui nei commenti, o su fb o via email.

Giusto due cosine ...






mercoledì 11 gennaio 2012

Appunti

E' per caso passato un ufo sopra il mio blog e non me ne sono accorta?
C'è per caso la caccia al biglietto d'oro di willie wonka?
No perchè da ieri , indicativamente ore 23 , si è scatenato il putiferio...centinaia di email, messaggi su fb, contatti di ogni tipo, telefonate.. :) ma perchè è successo qualcosa? ;)

Mi avete scritto la bellezza di 128 email da ieri notte. 58 messaggi su Fb . ho ricevuto circa 30 telefonate sul cellulare e altrettante al fisso...ohhhh allora? non pretenderete che risponda a tutto entro oggi vero? veroooo?

Prima di prostrarmi a ringraziarvi tutti e fare anche qualche ringraziamento particolare, volevo fare due piccoli appunti su quanto annunciatovi ieri e cioè la chiusura di Magnolia, perchè ora che ho lanciato la patata bollente da ora in poi verranno tutti i dettagli.

1) Per quanto il calo di risposte positive sui preventivi sia indubbiamente stato un fattore che ho valutato, ho anche valutato che è un calo chiamiamolo fisiologico.
Vi prego sul serio di non pensarmi china sulla scrivania a disperarmi per questa decisione, in preda a lacrime convulse e a singhiozzi perenni (sono già andata oltre :P) , la realtà è che sono molto serena e vi dico di più..da ieri proprio questa rivelazione pubblica mi ha aperto mille realtàe opportunità davanti agli occhi.
Qualcuno di voi (molti ) mi hanno scritto "proprio tu che pensavamo avessi molto lavoro soccombi .." nooo io non vorrei che pensaste che non avevo lavoro perchè non è così. Nonostante il calo avevo diversi progetti di lavoro confermati.
Il problema è che il rapporto (e le mie colleghe si riconosceranno in questo ragionamento ) tra il lavoro/impegno e il ricavo economico non regge..tutto qui..non posso riempirmi di orgoglio per l'eternità perchè lavoro moltissimo ma semplicemente non ho modo di comprarmi un paio di scarpe nuove, ho lavoro e ho problemi economici e questo non va bene. Questo rientra nell'idea che è dificilissimo darsi un prezzo e che quando ho iniziato ad imparare a darmelo ,gli altri non hanno accettato bene la cosa.
Se io avessi voluto "svendermi" (passatemi il termine) avrei lavoro da non sapere dove mettere le mani e questo perchè un prezzo basso con la mia esperienza fa gola a tutti no? (non mi volevo sviolinare scusate!)
Quindi nessuna lacrima del "lei non ce l'ha fatta" perchè ce l'ho fatta è che voglio fare in un altro modo ecco
meglio?
Come ho detto oggi alla mia signora Monia Re di Kairos eventi Magnolia non è morta ,l'ho solo messa in coma farmacologico ;)

2)A chi mi ha scritto che se vado a Londra con la speranza che sia meglio è meglio che rimanga...rispondo che io non vado a occhi chiusi a Londra. Ho già vissuto là e conosco "abbastanza" bene la città e ho contatti. Detto questo che l'Italia non brilli per paese con un futuro roseo da qui al domani questo è vero , ma io sono orgogliosa di essere italiana e il mio plus è proprio essere italiana. Questo è un fattore importante anche nel mio lavoro!
L'Inghilterra mi ha teso la mano in questo momento un po' difficile , per un 'esperienza nuova e molto diversa e voglio approfittarne, e me l'ha tesa senza troppi pregiudizi o domande, solo mi accoglie con buone vibrazioni positive.
Vuol dire che tornerò in Italy con un bagaglio internazionale che vi devo dire ;)

Comunque grazie grazie grazie a tutti! E' molto bello capire che se c'è una cosa meravigliosa che sono riuscita a creare in questi anni con voi è proprio il nostro rapporto. Ho conosciuto realmente e virtualmente tante persone bellissime con le quali ho stretto un fitta rete di rispetto e affetto.
Mi dovesse andare tutto male, avrò ottenuto voi in cambio.

martedì 10 gennaio 2012

Buon anno 2012...con gli effetti speciali

Non credo di aver mai penato tanto o essermi agitata tanto nello scrivere un post. Da una parte non vedevo l'ora e semplicemente non potevo e dall'altra parte temevo questo momento, ma come in tutte le cose tutto va fatto perchè sia "karmico" e per scaricare la tensione.
Inutile tenere tutto da parte solo per aspettare il momento giusto. E poi il momento giusto per cosa?

Un anno nuovo è iniziato (ormai da 10 giorni) e per profezie e per varie posizioni cosmiche sembra che sarà un anno pieno di sorprese e di fermento. Spero dal profondo del cuore che sia un anno meravigliosmente pieno di salute e di serenità per tutti voi miei tesori.

Per me è sicuramente già iniziato con uno tsunami.

Partiamo però dall'inizio perchè darvi la conclusione del discorso fin da subito , so' già che non è una buona idea per i più deboli ;).

La situazione in cui imperversa il nostro paese non è delle migliori...anzi. Molti di voi sapranno e purtroppo sentono sulla propria pelle quanto difficile è sopportare tutto e soprattutto cercare di non farsi venire il malumore e i nervi per tutte le cose che succedono e quelle che non succedono (che a volte sono anche peggio). Troppo generico? ok...
La situazione in cui mi sono ritrovata io è più o meno la stessa di tante altre persone.
ah è veramente difficile...
Vari sono i motivi..vuoi che alcune coppie hanno rinunciato molto tristemente al loro matrimonio per problemi economici , vuoi che la pressione di tasse sia a livello professionale che a casa è elevata ,molto elevata. Vuoi che ho capito tante cose e molte di queste non mi sono più congeniali.
Insomma mi sono ritrovata negli ultimi mesi a dover combattere con degli ostacoli che pensavo di superare e che ero certa sarebbero stati solo un piccolo sassolino nella mia scarpa , ma che sono diventati non più gestibili e che mi stavo stressando (e facevo stressare troppo la mia famiglia) a combattere.
Bandiera bianca.
Magnolia chiude.

Sì avete letto benissimo. No non sono impazzita, pensate che una decisione così non l'abbia presa con tutte le cautele di questo mondo? che non ci abbia pensato e valutato ogni altra plausibile opportunità che avevo? Io?
Ho passato gli ultimi mesi a cercare di capire e valutare tutto , ma alla fine la cosa più intelligente da fare ho scoperto che è lasciare andare.
Attenti non vi sentiate tristi per me, per favore..per favore. Io sto' bene ,forse bene quanto non mi sentivo da tempo. Presa la mia decisione ho avuto un momento (dai forse più di un momento lo ammetto) di magone e di sensazione di sconfitta, ma oggi sto' bene come non mi sentivo da tempo.

Non posso stare qui a dare molti dettagli su tutto quello che è successo perchè ci sono alcune cose veramente troppo private e che coinvolgono anche la mia famiglia quindi rimango su argomenti a noi conosciuti e che non mi limitano.
Ma volevo , come sempre ho fatto con voi che siete i miei tesori, aprire il cuore e dividere con voi i miei pensieri , perchè vorrei tanto che fossero di aiuto a qualcuno o per lo meno tutto questo mi aiuterà a mettere ordine tra le idee.

Parlo a cuore aperto anche a tutte le persone che mi seguono sempre come mie colleghe, aspiranti, allieve (amori miei) perchè so' che da qualche parte qualcuno sta' attraversando le stesse cose.
E' stato un anno , il 2011, molto intenso , pieno di lavoro e pieno di idee e progetti. Quando ho iniziato a programmare il 2012 avevo già le idee molto chiare soprattutto su quello che avrei dovuto rivedere in termini economici e di orari.
Sapete...quando si è agli albori di un lavoro , poco ci importa , o meglio quasi zero ci importa, in special modo quando vendiamo "noi stessi" o meglio il nostro servizio e non un prodotto, se quello che vendiamo è valutato nel modo migliore. Alzino le mani tutte le mie allieve che lo hanno pensato. Non si sa quanto chiedere, si pensa sempre che sia troppo (attenzione non troppo poco..troppo) , si ha paura a chiedere un compenso per il duro lavoro che si svolge..ci si vergogna.
Io non mi sono mai vergognata, ma chiaramente agli inizi e si parla ormai di più di 6 anni fa' , ho sempre cercato di mantenere un profilo basso nei preventivi per compensare la mia mancanza di esperienza e soprattutto per cercare di inserirmi in un settore estremamente difficile e chiuso.
Visto che con le coppie spesso, non sempre, ma spesso , è un tira e molla a chi fa prezzi migliori e sconti, promozioni o quotazioni speciali , neanche fossimo al mercato e visto che fondamentalmente il mio tipo di lavoro ancora (dico ancora ) non è stato capito dalla maggioranza delle persone e quindi non è "valutato" come dovrebbe...agli inizi o soccombi a fare dei prezzi più bassi o semplicemente non lavori.
Sì ci sono alcune situazioni che funzionano fin da subito con preventivi più umani se non alti, ma sono situazioni particolari, speciali, non la normalità.
Con gli anni ho fatto passaggi importanti di livello nei miei preventivi, prima di tutto perchè l'esperienza montava di mese in mese e perchè aumentando i miei prezzi permettevo a nuove leve di entrare nel settore. Ho sempre pensato che rimanere a bassi prezzi con una forte esperienza era vincere 10 a 0 con le aspiranti e non avrei mai voluto per me una cosa così, quindi semplicemente non l'ho fatta agli altri.
Ogni anno sono cresciuta nei preventivi in modo costante e proporzionato alla mia esperienza, ma non sono mai arrivata a chiedere cifre da capogiro, anzi del tutto normali e abbordabili considerato l'arduo lavoro, le ore infinite e il sacrificio profuso (sempre con gioia).
Il risultato degli ultimi piccolissimi aumenti combinato con la situazione globale e tanti altri fattori hanno causato un picco delle risposte positive. Certo ho ricevuto tante conferme comunque, ma non sufficienti a coprire tutte le spese e il costo del tempo impiegato nel lavoro.
Questa è una parte di realtà.
Dall'altra parte c'è una pressione fiscale (quindi con meno entrate ) che fa paura e considerato che anche a casa non siamo messi tanto bene (tra ici che torna con diverso nome, bollette che aumentano a dismisura ecc ecc..ho dimenticato qualcosa?) c'è poco da stare allegri.
Quando ho iniziato a non vedere più nessuna luce alla fine del tunnel ho capito di essere nel vicolo cieco.
Quindi prima di soccombere nei debiti, Magnolia si ritira in punta di piedi e cerca di migliorare la sua vita in altro modo.

Appoggiarmi alle entrate di mio marito non è possibile anche perchè sono poche e ormai sono gravate dai molti costi del caro vita e volete saperla tutta? non è neanche giusto. Posso dire di avere un'attività che funziona se il solo motivo per cui è ancora aperta è che le mie bollette le paga qualcun'altro? eh no a questo non mi piego.

Dopo mesi di conti , di scervellamenti e riunioni di famiglia (io e mio marito ovvio) ho deciso di chiudere l'agenzia.
Non so' ancora se è una cosa definitiva, non metto limiti al destino, ma sono sicura (sperem) che chiuso una porta si aprirà un portone (altrimenti rientrerò dalla finestra che vi devo dire mah).

Come sto? ho pianto, ho urlato, mi sono chiusa in me stessa in una sorta di depressione che mi ha portata anche dal medico , ho vagato con lo sguardo nel vuoto per tanto tempo, mi sono sentita una fallita, una perdente, mi sono anche vergognata.
Forse è come passare attraverso un lutto , si passano fasi di tristezza, di rabbia e di rassegnazione.
Ora vedo il sole , sento che scalda e sento che si preparano nuove avventure per me.

La mia avventura mi porterà lontano , vabbè non moltissimo :P , ma lontano.
Andrò a Londra e cercherò di ricominciare da lì una vita e un percorso insieme a mio marito, non so' se in modo stabile o meno , sta di fatto che partirò e che condividerò con voi tutte le nuove "avventure e disavventure di una che vuole comunque fare la wedding planner" in terra straniera. Ah già penso che ne racconterò di belle. Ah se ne avrò preparatevi perchè questo blog diventerà un'esplosione di post.
La partenza è imminente ma i dettagli ve li darò tra un po' di tempo , devo finire di fare alcune cose.
Ho già odore di un lavoro che è comunque nel settore e chissà che un giorno Magnolia wp risorga dalle ceneri e prenda il toro straniero per le corna.

Questo blog rimarrà aperto come vi ho detto , forse cambierà nome o no, non so...ma avverto tutte le mie ex allieve e le aspiranti wedding planner che si preparino perchè.... devo uscire di scena? ok ma lo faccio con stile.
Tra Febbraio e Marzo organizzerò dei nuovi seminari ovviamente, ma anche un corso della durata di 5 o 6 giorni ancora devo finalizzare il tutto per darvi una formazione completa (almeno il più completa possibile) , con visita ad un atelier di abiti per vedere insieme una prova , una visita location e molto altro.
Chiudo Magnolia ma non perchè non sono dannatamente brava, questo è poco ma sicuro.

Io non mi sento più una sconfitta, ma una che con il suo cervello ha deciso di affrontare la vita e le difficoltà con cuore , anima e cervello ..sul serio finchè non mi si consumeranno. Finchè avrò energia di ricominciare tutto da capo va tutto bene.
Giusto qualche minuto fa' una delle mie sposine ha pubblicato sulla sua bacheca di Fb una frase che mi ha fatto credere per un momento che stesse parlando di me. Ire non so perchè sapevi che avevo bisogno , ma grazie.

Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la sofferenza, lo sforzo, la perdita e hanno trovato la loro via per uscire dal buio. Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che le riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore. Le persone belle non capitano semplicemente; si sono formate. (E. K. Ross)

Tutte le volte che mi sono detta e chiesta perchè stavo facendo tanta fatica per ottenere anche le cose più semplici , forse non avevo preso in considerazione che mi stavo solo "formando".
Io forse non sono così meravigliosa, ma date retta a queste parole e quando vedete attorno a voi qualcuno che pensate "pazzo" per le sue scelte o vi soffermate a giudicarlo per le sue sconfitte e per le sue perdite , pensate a che persona piena di comprensione per le pene degli altri è.
Quante sconfitte servono per diventare migliori?